Finalmente si parte!

2
Olga ormeggiata nel porto di Olbia

Partiti!

Simbad corre sul ponte di OlgaDopo averlo solo sognato per moltissimi mesi finalmente siamo partiti.
Ci siamo imbarcati, su Olga, e abbiamo deciso di andare verso Sud, facendo decidere al meteo e soprattutto al vento dove spingerci.
Siamo partiti lasciando ciascuno la propria realtà.

Il Capitano ha finito di lavorare e preso le ferie che ha aspettato tutta l’estate: lavorando mentre gli altri altri erano in vacanza, ma si sa, così è la sua attività.

Io sono partita da Milano, ho lasciato molto a malincuore mia figlia. L’altro giorno una mia cara amica mi ha detto che il rapporto con il figlio maschio è di amore, quello con la figlia femmina è di passione. In questo ultimo mese ho veramente sperimentato questo forte sentimento con quella che non è più la mia piccina: è una donna ormai, piena di impegni e di amici. Riuscire a ritagliarci del tempo per stare insieme non è facile ma quando ci riusciamo è bellissimo!

Caterina travestita da MulanCi divertiamo molto insieme, ridiamo fino alle lacrime per quello che diciamo e facciamo, complici.

Non è sempre stato così, come nelle grandi passioni, abbiamo alti e bassi e questi ultimi sfociano in furiose litigate. Ma l’amore che c’è tra noi ha sempre sistemato le cose.

Quanto i rapporti con i nostri figli influenzano le nostre scelte e le nostre azioni?

Quindi l’ho lasciata a fatica.
All’alba di una mattina umidissima come solo Milano sa regalarci, sono uscita di casa, abbracciando mia figlia, mezza addormentata, ancora nel suo lettino.

Metropolitana, pullman, aereo e atterro a Olbia.

Chiesa di San Simpliciano ad Olbia

Bel tempo e un caldo estivo mi accolgono subito, scendendo dalla scaletta dell’aereo. Ci spogliamo tutti: via i giubbotti e i golfini e torniamo a farci accarezzare la pelle dal sole.
Zona pedonale di OlbiaEasyjet mi ha fatto arrivare mezz’ora prima del previsto ma il Capitano è già arrivato: ha già organizzato un giretto per questa cittadina che non conoscevo e che lui apprezza a tal punto da chiedersi se non valga la pena avere qui una nostra casetta, facilmente raggiungibile sia dalla Corsica che da Milano.

Siamo ancora nella fase progettuale delle nostre vite insieme e abbiamo molte più idee di quante ne portremo mai mettere in pratica, credo.

Ma è bello sognare ad occhi aperti.

Edifici di Olbia, al centro la chiesa di San PaoloE con questo spirito gironzoliamo per Olbia cercando la casetta ideale: qui no perché c’è troppo rumore, questa ha un terrazzo bellissimo, qui c’è una bella illuminazione, ma con o senza giardino, come questa?

Noi siamo partiti per questo viaggio, con Olga, ma in fondo ogni volta che ci ritroviamo è come se partissimo comunque; per una nuova fase della nostra vita, per vedere insieme la realtà, per scoprire le cose insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *